Aspettando il Trofeo Spagnolo il Genoa fa le prove ad Acqui

Scatta la terza fase del ritiro del Genoa. Dopo i test a Sestri Levante, il lungo soggiorno a Neustift, Rossi e compagni sono arrivati ad Acqui Terme dove resteranno fino al prossimo 13 agosto, giorno della passerella Marassi con l’Az Alkmaar per il trofeo Spagnolo. L’acquisto del difensore greco Papastatopulos, che è atteso entro mercoledì nel basso Piemonte, ha completato la retroguardia rossoblù, ma Rino Foschi non sta fermo: il diesse segue da vicino la situazione di Matteo Ferrari svincolato dalla Roma. Il suo procuratore Gianni Corci ha ammesso che ha ricevuto richieste dall’Inter e da altri club stranieri, ma ha anche confermato che Ferrari vuole restare in Italia. Il Genoa per lui ha pronto un piano anche se l’ingaggio di un milione e mezzo all’anno resta un nodo da sciogliere. E per la difesa si è rifatto vivo Domizzi che ha lanciato un appello affinché qualcuno lo prelevi dal Napoli che però per lui chiede 6 milioni di euro. Greco e Raggio Garibaldi sono stati ceduti al Pisa, mentre Botta e Wilson potrebbero finire all’Avellino. Di Vaio è sempre richiesto dall’Olympiakos. Restano aperte molte ipotesi in entrata per il centrocampo e per l’attacco dove il Genoa aspetta l’esordio di Lucho Figueroa. L’argentino che ha dovuto saltare le prime uscite stagionali per un problema muscolare sta preparando il rientro. L’occasione arriverà mercoledì con l’amichevole contro l’Acqui Terme.