«Aspetto l’annullamento del matrimonio»

Mi sono separato 13 anni fa e da 4 ho iniziato l’iter ecclesiastico. Sono in attesa della sentenza che - solo se sarà di nullità – mi vedrà autorizzato a passare alla fase di divorzio. Per quanto mi riguarda, la «via» ecclesiastica non è affatto una questione di soldi come afferma Eli 50, anzi, ho avuto modo di constatare la serietà degli organi a ciò preposti. Per quanto riguarda poi i costi delle pratiche, questi sono preventivamente comunicati alla parte interessata, con particolare specifica sia dei costi minimi e massimi previsti dalla casistica. Se uno segue la via maestra senza cercare facili scappatoie si troverà a sostenere dei costi certi e di gran lunga inferiori a quelli di una causa civile.