«Aspetto occasioni» Cedola a 0,10 euro

Caltagirone

L’assemblea degli azionisti della Caltagirone ha approvato il bilancio 2005 del gruppo che si è chiuso con un utile netto di 113,68 milioni, con una crescita del 119% rispetto all’esercizio precedente. L’assemblea ha dato anche via libera alla distribuzione di un dividendo di 0,10 euro per le azioni ordinarie e di 0,12 euro per le risparmio (in aumento, rispettivamente, del 66% e del 50% in virtù del dividendo straordinario di 0,04 euro). Intanto, Francesco Gaetano Caltagirone aspetta «senza fretta» il momento propizio per investire l’ingente liquidità del suo gruppo. «Gli investimenti», ha spiegato durante l’assemblea, «si fanno quando ci sono le buone occasioni. Non bisogna avere fretta e fare la cosa giusta. Come abbiamo fatto negli ultimi vent’anni». Cementir «è attenta alle occasioni che si presentano sul mercato internazionale» mentre la Vianini, «è sicuramente attenta a tutte le occasioni». Il titolo Caltagirone ha chiuso in Borsa con un progresso del 2,2 per cento.