Assalta una farmacia e fugge in bus: preso

Gli ha «detto» proprio male dall'inizio alla fine: dopo avere raccolto appena 50 euro dalla rapina ha cercato di fuggire in bus. Ma è stato identificato dalla polizia mentre si trovava alla fermata. È così finito in manette Davide Mantegazza, 41 anni, residente in via Bisceglie 33, con qualche precedente alla spalle. L’uomo si è presentato verso le 19 in piazza De Angeli per rapinare la farmacia comunale, ma prima ha pensato bene di camuffarsi. Così ha rotto il cristallo di un auto in sosta per prendere occhiali da sole e cappellino. Quindi l’irruzione nel negozio brandendo un coltello. Il colpo frutta appena 50 euro, lui abbozza, e si allontana rapidamente dal «luogo del delitto». La titolare lancia subito l’allarme descrivendo un uomo di media statura, male in arnese sopra i quarant’anni. Proprio come quello che una pattuglia di falchi, agenti in borghese in sella a potenti moto, è in attesa del 72A alla fermata di via Trivulzio. Gli agenti lo puntano, lui si accorge che quelli non sono passanti e cerca di allontanarsi, ma viene raggiunto e bloccato. Il rapinatore vuota il sacco, ammette l’assalto in farmacia, mostra il coltello e la manciata di euro, poi racconta della spaccata per procurarsi il travestimento, indicando anche il cestino dei rifiuti dove ha mollato occhiali e cappellino.