Assalta le Poste: picchiato dai clienti finisce in ospedale

Non era proprio giornata da rapine agli uffici postali ieri. Due balordi hanno tentato un assalto ma hanno trovato le casse vuote mentre un rapinatore solitario le ha buscate da due clienti ed è finito all’ospedale. Il primo colpo è stato tentato verso le 9 in largo Scalabrini 5 da due banditi, armati di pistola e coltello, poi però fuggiti a mani vuote. Verso le 17 Pietro T, 36 anni, ha fatto irruzione negli uffici di via Grigna 9 armato di pistola e si è fatto consegnare il contenuto delle casse. Al momento di fuggire, due clienti si sono accorti di aver a che fare con un tossicodipendente che si regge a stento in piedi, ma soprattutto che l’arma era una riproduzione. Così l’hanno affrontato a muso duro, prendendolo a schiaffoni. Nel frattempo qualcuno chiamava il 113 e quando è arrivata la volante, gli agenti hanno solo dovuto prendere in consegna il malconcio rapinatore, lo hanno fatto medicare al Sacco e poi rinchiuso a San Vittore.