Assalti a Cl, l’autocritica del sindacato

«È una vicenda di gravità assoluta. Anche chi è lontano per formazione politica ha il dovere di schierarsi e muoversi e di creare quella mobilitazione che finora è mancata». Il segretario generale della Uil Lombardia Walter Galbusera rompe il silenzio delle associazioni sindacali (così come delle altre forze sociali) sulle aggressioni dei ragazzi di Cl alla Statale da parte dei centri sociali. Ammette il ritardo dell’intervento del suo sindacato e invita le altre sigle a trovare un’intesa per una presa di posizione comune. «Nessuno può condividere l’indifferenza. La solidarietà è al di sopra delle parti».