Assalto in casa anziano gravissimo

Una misteriosa aggressione notturna, a scopo di rapina, si conclude drammaticamente. I ladri entrano in una casa isolata di montagna dove vivono due anziani coniugi, che vengono colpiti con violenza. Lui, Pasquale Petrosino, 80 anni, viene raggiunto al capo da un corpo contundente che causa una gravissima emorragia cerebrale: l’uomo è in ospedale, in fin di vita secondo i medici. La moglie, Rosa Perruolo di 77 anni, riporta invece la rottura del femore e, in preda allo shock, non riesce a fornire ai carabinieri più di una vaga descrizione dell’accaduto.
A tingere ancora più la vicenda di giallo sono le condizioni economiche della coppia, certamente non benestante, e il luogo dell’aggressione: Montesano sulla Marcellana, piccolo comune montano a sud di Salerno, abitualmente considerato immune da fenomeni criminali. Non solo: la casa dei coniugi si trova in località Faggeto di Tardiano, al termine di una strada sterrata difficilmente percorribile senza un fuoristrada. Insomma, un posto dove difficilmente dei balordi sarebbero potuti arrivare per caso. Stando alle poche dichiarazioni fatte dalla donna, la rapina sarebbe stata messa a segno da due o tre malviventi, ma la donna non è stata in grado di specificare se italiani o stranieri. A dare l’allame il figlio che come ogni mattina era andato a trovare i genitori.