Assalto in raffineria: 10 morti e 5 feriti

Nuovo sanguinoso attacco della guerriglia separatista nigeriana a una piattaforma per l'estrazione del gas naturale della Royal Dutch Shell, nel Delta del Niger. Dieci persone sono state uccise e cinque sono state rapite. Sono tutti lavoratori sudcoreani impiegati da una ditta appaltatrice. L'assalto, avvenuto non lontano dalla città petrolifera di Port Harcourt, nello stato di Rivers, è stato subito rivendicato per email dal Movimento per l'emancipazione del Delta del Niger (Mend), espressione della locale etnia Ijaw, che rivendica l'indipendenza o almeno maggiore autonomia della regione del Delta e una maggiore partecipazione ai proventi dell'industria petrolifera.