Assalto in villa, coppia derubata e sequestrata

L'ennesima rapina in villa si è consumata sabato sera a Vittuone, a poche centinaia di metri di distanza da un’altra casa colpita mercoledì. È successo verso le 20, quando una parrucchiera ventenne stava rincasando in compagnia del fidanzato. Ad attenderla in giardino dove si erano introdotti tagliando una recinzione, addormentato il pitbull di guardia, c'erano cinque banditi dall'accento slavo, con passamontagna e pistole. Spuntati dal buio hanno aggredito la coppia, costringendo la ragazza a disattivare l'antifurto e ad entrare nella villetta. Il fidanzato ha tentato di opporre resistenza, ma è stato picchiato e colpito più volte alla testa con il calcio di una pistola. Cercavano soldi e oggetti preziosi e la giovane terrorizzata li ha condotti alla cassaforte a muro, ma non possedeva le chiavi. I malviventi non si sono scoraggiati: con un piccone hanno divelto il forziere, prelevandone il contenuto. La coppia è rimasta in balia dei banditi per un'ora, legati e imbavagliati, mentre il commando si dileguava facendo perdere le tracce.