Assange fuori su cauzione ha il bracciale elettronico Time: è l'uomo dell'anno

Il fondatore di Wikileaks è stato liberato dietro il pagamento di una cauzione. Dovrà ripresentarsi in aula il'11 di gennaio. Nuovo attacco a Mastercard, Visa e Paypal. Ma per i lettori di <em>Time magazine</em> è l'uomo dell'anno

Londra - Assange èdi nuovo libero. Al fondatore del sito Wikileaks è stata concessa la libertà su cauzione. Dovrà ripresentarsi in tribunale l'11 di gennaio.

Assange in aula contro l'estradizione Julian Assange, il fondatore di Wikileaks che è stato arrestato a Londra il 7 dicembre scorso, è torna in aula oggi per continuare la sua battaglia contro l'estradizione in Svezia oppure negli Usa, dove un gran giurì starebbe montando in segreto un caso contro di lui.

L'attacco Assange, il fondatore di Wikileaks, ha nuovamente criticato Visa, Mastercard e Paypal per aver bloccato i versamenti di fondi verso la sua società. Lo annuncia un comunicato reso noto a Londra emesso dal carcere nel quale Assange è rinchiuso. "Ormai sappiamo che Visa, Mastercard e PayPal sono strumenti della politica estera americana, qualcosa che finora ignoravamo" afferma Assange nel comunicato trasmnesso dalla tv Channel 7. I tre siti internet delle società che emettono carte di credito e permettono pagamenti sicuri online erano stati oggetto di attacchi di hacker pro Assange dopo che avevano bloccato i bonifici che donatori di tutto il mondo versavano via internet a Wikileaks. I pirati di Anonymous, dopo aver sabotato i tre siti, hanno anche minacciato di agire contro i siti del sistema giudiziario britannico se Assange sarà estradato in Svezia dalla Gran Bretagna, dove si trova rinchiuso. Cinque giorni fa Paypal che assicura i pagamenti via Web, aveva riattivato il contro legato a Wikileaks, sbloccandone i fondi disponibili, ma precisando che la società di Assange non potrà ricevere nuovi versamenti fino a nuovo ordine.

Ma per il lettori di Time magazine è l'uomo dell'anno Julian Assange è l’uomo dell’anno secondo i lettori di Time Magazine. Il sondaggio online realizzato dai lettori del settimanale statunitense, che si è appena concluso, lo vede ampiamente in testa con oltre 380mila voti, davanti al premier turco Tayyip Erdogan (oltre 233mila) e la cantante Lady Gaga (oltre 146mila voti). Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama giunge al sesto posto con poco più di 27mil