Assassinò un falegname: condannato a vent’anni

Condanna a 20 anni di reclusione per Sergio Caccianti, il pensionato di 74 anni che lo scorso anno uccise il falegname Raffaele Rocco, di 64 anni, e ferì a coltellate una donna, Alessandra Salvi, 61 anni, moglie di un idraulico, nel quartiere Prati. La sentenza è stata emessa, a conclusione del procedimento tenutosi con il rito abbreviato, dal gup Zaira Secchi che ha anche disposto che l’imputato paghi una provvisionale di 65mila euro alle parti civili costituitesi con l’assistenza degli avvocati Flaminia Caldani e Michele Lioi. Caccianti accusava Rocco e Salvi di averlo «rovinato economicamente». L’uomo addebitava alle proprie vittime la causa delle sue disgrazie: «mi avete rovinato» urlò infatti mentre sparava al falegname.