Assassino di Lennon: benefici in carcere

Ha suscitato scalpore tra i fans dei Beatles negli Stati Uniti la notizia, pubblicata da un tabloid di New York, secondo cui Mark David Chapman, l’assassino di John Lennon, pur essendo in carcere ha la possibilità da almeno 16 anni - sulla base di uno specifico programma di recupero - di intrattenere relazioni coniugali con sua moglie, Gloria Hiroko Chapman. Chapman avrebbe infatti diritto a stare 44 ore consecutive all’anno in una struttura confortevole che assomiglia a un appartamento.