Asse Bossi-Berlusconi. Fini: "Andrò a votare"

Intesa tra il presidente del Consiglio e il leader della Lega. Niente appoggio al sì nel referendum del 21 giugno (<strong><a href="/a.pic1?ID=357627">cosa dicono i tre quesiti</a></strong>). Pieno sostegno ai candidati del centrodestra ai ballottaggi. Fini: &quot;Andrò a votare e spero che ci vadano anche gli italiani&quot;

Milano - Alla fine l'accordo è arrivato. Berlusconi ritira il proprio appoggio al quesito referendario, la Lega, invece, conferma il sostegno ai candidati del centrodestra nei ballottaggi. L'intesa è arrivata dopo la cena di ieri sera, ad Arcore, tra il presidente del Consiglio e il leader del Carroccio. All'incontro hanno partecipato diversi esponenti del Pdl e del Carroccio, tra cui Roberto Calderoli, Roberto Maroni, Aldo Brancher e Maria Stella Gelmini. Ma nel Pdl si registra subito un distinguo. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, si smarca e fa sapere che "voterà convintamente". "E spero - ha aggiunto - che come me facciano gli italiani".

Referendum "Il presidente Berlusconi - si legge in una nota di Palazzo Chigi - ha ritenuto di esplicitare che la riforma della legge elettorale debba essere conseguente alle riforme del bicameralismo perfetto auspicata da tutti e che, pertanto, non appare oggi opportuno un sostegno diretto al referendum del 21 giugno". Il tutto maturato dopo la cena di ieri sera con Bossi, cofirmatario della nota diffusa stamattina. "Silvio Berlusconi e Umberto Bossi - si legge infatti nel documento - in vista dei prossimi ballottaggi per le elezioni amministrative, hanno condiviso la necessità di un comune e forte impegno del Popolo della Libertà e della Lega Nord a sostegno dei loro candidati, per completare l’eccezionale successo della quasi totalità delle amministrazioni già conquistate al primo turno. A tal fine hanno garantito il loro personale coinvolgimento nelle ultime due settimane di campagna elettorale".

Fini: "Io andrò a votare" "Vado a votare e lo faccio convintamente". Lo ha detto il presidente della Camera, Gianfranco Fini, rispondendo a una domanda dei giornalisti sul prossimo appuntamento referendario. Andrà a votare?. "Certamente" e si augura che ci vadano gli italiani: "È ovvio", ha risposto Fini. 

Cota: elettori Lega non ritireranno scheda "La Lega manterrà gli impegni di sostenere i candidati comuni ai ballottaggi mentre ai nostri elettori diremo di non ritirare la scheda per il referendum perchè per noi è una fregatura che toglie, invece di dare, potere di scelta agli elettori ed è antidemocratico". Così il capogruppo del Carroccio alla Camera Roberto Cota spiega come si comporterà la Lega in vista dei ballottaggi delle amministrative.