Asse Google-CartaSi per lo shopping

CartaSi, la società di carte di credito controllata dall’Istituto centrale delle banche popolari italiane, è pronta al lancio di una piattaforma di e-commerce che metterà in contatto, almeno come base di partenza, la domanda dei 6,5 milioni di titolari della carta e l’offerta dei 600 mila esercizi italiani convenzionati. L’iniziativa avrà un aspetto innovativo, quello che oggi si chiama «componente social»: l’acquirente potrà dare un giudizio sul venditore, come avviene per alberghi e ristoranti su Trip advisor o nel mondo delle compravendite tra privati su eBay. Il progetto è nella fase finale e sarà lanciato entro il primo trimestre del 2012. Si tratterà di un ingresso in forze di CartaSi nel mondo digitale, dopo l’esperienza maturata con il borsellino elettronico. Parteciperanno all’iniziativa gruppi di acquisto e organizzazioni di vendite temporanee e occasionali; altro partner sarà Google, che fornirà l’immediata localizzazione dei servizi richiesti sul sito; dal punto di vista del marketing, molto importante per CartaSi sarà il supporto territoriale garantito dagli sportelli delle 700 banche clienti. A Venezia, CartaSi e Istituto centrale delle banche popolari - rappresentati dai rispettivi presidenti Michele Stacca e Giovanni De Censi - hanno fatto il punto sull’uso della moneta elettronica.