Asse strategico tra Fiera Milano e Deutsche Messe

L’accordo prevede lo sviluppo nei Paesi a maggior tasso di crescita

Michele Perla

da Milano

Fiera Milano e Deutsche Messe Ag (proprietaria del quartiere fieristico di Hannover), i due leader mondiali del settore per la prima volta insieme in un'alleanza strategica che per i due gruppi rappresenta un'opportunità memorabile per il settore fieristico europeo. La lettera d'intenti è stata sottoscritta ieri a Milano dai due presidenti, Walter Hirche e Michele Perini, mentre l'accordo definitivo sarà sancito entro il 15 novembre 2006, previa approvazione da parte dei consigli dei due gruppi.
«Si tratta dell'avvio formale di un accordo di collaborazione che unendo il know-how e le risorse delle due società, darà un contributo decisivo allo sviluppo dell'attività di organizzazione di manifestazioni fieristiche nei Paesi a maggior tasso di crescita: Brasile, Russia, India e Cina, i cosiddetti Paesi Bric», hanno sottolineato gli amministratori delegati di Fiera Milano e di Deutsche Messe AG, Piergiacomo Ferrari e Sepp D. Heckmann. La collaborazione sarà gestita attraverso due Master Company, una italiana e l'altra tedesca, controllate al 51% rispettivamente da Fiera Milano e Deutsche Messe AG. Fiera Milano deterrà inoltre il 49% della Master Company tedesca, mentre Deutsche Messe AG sarà socio di minoranza al 49% della Master Company italiana. L'accordo prevede come primo passo fondamentale che Deutsche Messe Ag trasferisca alla Master Company tedesca tutte le sue attività cinesi, che fanno capo attualmente a due società controllate al 100% e localizzate rispettivamente a Shanghai ed Hong Kong. Successivamente al trasferimento Fiera Milano rileverà il 49% della Master Company tedesca da Deutsche Messe Ag per 12,2 milioni, da versare a pronti alla data di chiusura dell'operazione. Inoltre è previsto che Fiera Milano versi alla controparte ulteriori 4 milioni, in 5 rate annuali differite da 800mila ciascuna in funzione dell'utile ante imposte degli esercizi che si chiuderanno al 31 dicembre del quinquennio 2006/2010, che sono stati garantiti dalla controparte venditrice. Fiera Milano finanzierà l'operazione con mezzi propri.