Assicurativi in altalena

Partenza positiva nella prima seduta della settimana a Piazza Affari dopo il lungo weekend. Gli indici ufficiali, in linea con i progressi delle Borse europee, hanno realizzato una performance intorno all’1%, mentre gli indici Midex ed AllStars migliorano solo dello 0,2%. La Borsa ha iniziato a «girare» in tono minore, come risulta dal volume degli scambi, risultato pari a 4,1 miliardi di controvalore. Nuovo risveglio di Fiat (più 0,9%) grazie ai risultati della controllata Usa Cnh, ed alle immatricolazioni del mese di aprile. Negli assicurativi incerta Unipol (più 0,4%), dopo la smentita di possibili approcci con Montepaschi, mentre cresce Alleanza (più 1,2%), grazie all’ipotesi di un rafforzamento nel suo capitale da parte della controllante Generali. Il rialzo del greggio continua a mentenere in tensione i titoli energetici con Saipem che cresce del 2,8% ed Eni dell’1,5%. Bagarre nelle utilities, con Acsm che avanza del 6,4% per le attese offerte da parte di Asm, che invece cede il 2,7%. Modesti spostamenti nei bancari, dove si rafforzano le big Unicredit e S.Paolo Imi. Nel limbo del listino crescono Geox (più 2%), Cembre (più 5,7%) e Fullsix (più 4,6%).