Assicurativi trascurati

Deciso stop al rialzo per Piazza Affari, con gli indici ufficiali che perdono intorno allo 0,7%, e solo l’Allstars contiene la flessione allo 0,14%. Scambi di nuovo in aumento, ieri superiori a 5 miliardi di controvalore. I realizzi hanno colpito il comparto bancario, specie le banche popolari (Pop.Milano, Verona Novara ed Etruria cedono più del 2%), dopo alcune precisazioni in seguito ai rumors dei giorni scorsi. In fase riflessiva anche Montepaschi, Capitalia e Mediobanca, mentre nel parabancario arretrano Italease (meno 3,2%) e Azimut (meno 3%). Forte balzo in avanti dei warrant Reti bancarie (più 32,4%) che recuperano il terreno perduto dopo l’avvio della quotazione. Giornata positiva per Fiat, che dopo aver superato quota 10 euro, termina a 9,96 (più 1,8%) con lo scambio di oltre il 3% del capitale. Positive anche le holding di famiglia. Trascurati gli assicurativi, con l’eccezione di Vittoria assicurazioni (più 1,1%), all’annuncio dei risultati 2005 e della crescita del dividendo. Balzo di oltre il 12% per la ex Cucirini (ora Ciccolella), in ripresa Tiscali (più 4,3%), ma penalizzata Tod’s, in calo di oltre il 2 per cento.