Associazioni Progetto vita: un cambio al vertice

È una donna a prendere la guida di «Progetto di Vita», la prima associazione in Italia impegnata nella lotta alla povertà. È Maria Maimone la neo-presidentessa che, appena ricevuto l’incarico, ha dichiarato: «La povertà può essere sconfitta, basta volerlo e il compito è nostro, di tutti noi cittadini». Su queste parole si fonda l’intenzione di «Progetto di Vita» di divenire un punto di riferimento per i cittadini, un interlocutore cui rivolgersi per segnalare disagi e problemi. Ma anche per offrire il proprio aiuto all’associazione e, quindi, a chi vive in condizioni di povertà. Con grande pragmatismo, Maria Maimoni ha poi delineato le linee su cui procedere perché il suo discorso si sviluppi in modo concreto. Ovvero: l’organizzazione di «Social Day», la prima iniziativa che mira ad attivare cittadini e istituzioni nella lotta alla povertà; e accordi socio-economici per la difesa degli italiani economicamente in difficoltà (www.identitaitalia.it).\