Assolto cronista del «Giornale»

La terza sezione della Corte d'Appello di Napoli ha assolto Gianluigi Nuzzi, giornalista de Il Giornale, dall'accusa di violazione del segreto d'indagine in concorso con pubblico ufficiale rimasto ignoto. L'imputazione era relativa alla pubblicazione di un articolo dal titolo «Truffa miliardaria - Indagini sul vice presidente del Csm», pubblicato nel 2000, nel quale si faceva riferimento alle indagini sui fallimenti collegati al Banco di Napoli e si rivelava che venivano svolti accertamenti anche sull'attività professionale del professor Giovanni Verde, all'epoca vice presidente del Consiglio superiore della magistratura. In primo grado nel febbraio 2004 il cronista del quotidiano milanese era stato condannato a quattro mesi di reclusione. Ieri la Corte di Appello, accogliendo le richieste dell'avvocato Salvatore Lo Giudice, lo ha assolto con la formula «per non aver commesso il fatto».