Assordata dalle campane fa causa alla parrocchia

Lo scampanio che proviene dalla parrocchia è troppo forte e non rispetta le norme vigenti: con questa motivazione, ottenuta dopo una serie di rilievi fonometrici, un'insegnante in pensione, residente nel comune di Lavagna, ha citato in giudizio il parroco della chiesa della «Madonna del Carmine» nella cittadina della Riviera di Levante.
La pensionata è costretta a subire 60 secondi di rintocchi ogni dieci minuti, dalle 7 del mattino fino alle 21 di sera: una ossessione che dura da oltre diciotto anni e che ancora non ha trovato una soluzione nonostante un esposto alla procura della Repubblica e uno al Comune di Lavagna. Per lo scampanio «eccessivo» la donna, secondo la consulenza di un medico legale, ha riportato una invalidità permanente del 20 per cento.
Il giudice del tribunale di Chiavari, Pasquale Grasso, prima di emettere sentenza ha accolto la richiesta avanzata dai legali dell'insegnante (Marco Felugo del Foro di Chiavari e Laura Buffa del Foro di Genova) per una perizia mirata a definire il nesso causale fra l'eccessivo scampanio nell'arco della giornata e la patologia neurologica che ha colpito la donna. Una volta comprovata la «responsabilità» dei rintocchi emetterà la sua sentenza.