Un’asta benefica per acquistare apparecchiature

Marisa De Moliner

Gli ospedali hanno sempre più bisogno d'apparecchiature sofisticate. E qualcuno riesce a dotarsene senza spendere soldi. È quanto sta facendo il Buzzi che metterà a disposizione dei bambini cerebrolesi una macchina per l’analisi del movimento degli arti superiori per quantificare il danno motorio. Una macchina in cambio di un’altra: un’automobile. Una versione speciale della Mercedes classe A 180 Cdi, autografata sul cofano da Christina Aguilera, Giorgio Armani, Niki Lauda e Boris Beker. La vettura sarà messa all’asta giovedì prossimo all’hotel Enterprise a partire da 24.600 euro. La madrina della serata sarà Martina Colombari. La cifra raccolta non sarà comunque sufficiente per pagare l’apparecchiatura. All’ospedale dei bambini di via Castelvetro servono 50mila euro. Il denaro mancante verrà trovato mettendo all'asta altri oggetti (un orologio e dei quadri). Qualora non venisse raggiunto l’obiettivo i soldi mancanti saranno attinti dalle casse del Buzzi.
In questi mesi di prestito sono stati valutati dieci piccoli pazienti con alterazioni motorie degli arti superiori (emilplegie e diplegie spastiche) per la scelta del trattamento più idoneo.