Astaldi, contratto per 2 stazioni dell'alta velocità ferroviaria in Arabia

La società comfermata come confermato
<em>preferred bidder</em> nella gara per la realizzazione di due imponenti stazion, Jeddah e Kaec, lungo la la Mecca - Medina. Valore complessivo delle opere è di
1,24 miliardi di dollari (15% in quota Astaldi)

Astaldi realizzerà due stazioni ferroviarie dell’Alta velocità in Arabia Saudita. Infatti, fa sapere in una nota la stessa azienda, «il gruppo Astaldi, in raggruppamento di imprese, è stato ufficialmente confermato preferred bidder nella gara per la realizzazione di due imponenti stazioni ferroviarie, Jeddah e Kaec, lungo la linea Alta velocità la Mecca - Medina ("Haramain High Speed Rail Project")». E aggiunge che il valore complessivo delle opere è di 1,24 miliardi di dollari statunitensi (15% in quota Astaldi).

«Progettate da Norman Foster e Buro Happold, le due stazioni si caratterizzeranno per le imponenti dimensioni», si legge nel comunicato. «Jeddah, la stazione più grande, si estenderà su una superficie complessiva di oltre 111.000 metri quadrati - equivalenti a circa 14 campi da calcio - mentre Kaec avrà una superficie di circa 64.000 metri quadrati». Il committente delle opere è la Saudi Railways Organization. L’avvio dei lavori è previsto nella prima metà del 2011, per una durata pari a circa 2 anni.