"Asterix e i suoi amici" a Barcellona per il papà del guerriero gallo

Barcellona - Vi immaginate Asterix su un bolide di Formula 1? Beatamente circondato da voluttuose idee? Nuove situazioni e avventure aspettano il brillante guerriero. Stavolta però non saranno frutto del genio di René Goscinny e di Albert Uderzo, i padri storici di Asterix. Ma di 34 autori di fumetti che propongono la loro visione del piccolo gallo in perenne lotta con i romani. Tra questi: Forges, Juanjo, Guarnido, Milo Manara, David Lloyd, Francois Boucq, Zep o Van Hamme.

Le loro storie sono state raccolte nel volume "Asterix e i suoi amici" che, per la prima volta, non sarà presentato in anteprima mondiale in Francia, ma al salone internazionale del fumetto di Barcellona, in programma fino a domenica. Un’opera omaggio agli 80 anni di Uderzo, nato il 25 aprile 1927, giorno della pubblicazione ufficiale (in Italia sarà disponibile in autunno). Il ricavato servirà a sostenere le iniziative del "difensore dell'infanzia" del governo francese, per un intervento a favore delle classi elementari, nel rispetto della convenzione Onu per i diritti dell'infanzia.

Il salone di Barcellona, alla sua 25ma edizione, oltre a contare la presenza di alcuni autori del libro, presenterà una scenografia che evoca il mondo dei protagonisti di Asterix. Non solo. Per i quattro giorni di apertura sono stati organizzati un incontro sulla relazione tra Asterix e la letteratura, una mostra su "Il noir tra le vignette", tavole rotonde e dibattiti, sul tema della novella grafica.