Aston Martin CC100 Speedster Concept

La Casa inglese festeggia i cento anni di vita presentando un concept inedito di una barchetta che si chiama CC100 Speedster e si ispira nelle linee alla mitica DBR1 che vinse la 24Ore di Le Mans nel ’59. Saranno così le Aston di domani?

Un tuffo nel passato ma anche nel futuro: la linea della CC100 Speedster ricorda molto quella della gloriosa DBR1 di oltre mezzo secolo fa ma probabilmente anticipa anche le soluzioni stilistiche che vestiranno le prossime sportive britanniche.

Ulrich Bez, amministratore delegato Aston Martin, ha affermato: ”La CC100 Speedster rappresenta la storia del marchio. Esprime la nostra tradizione in materia di sportività, la nostra straordinaria bravura in materia di stile e design, la nostra capacità ingegneristica ed il nostro spirito avventuroso.”

Dunque, dopo la nuova Vanquish Volante, ecco un’altra supercar made in England per sognare a cielo aperto: costruita a Gaydon (Inghilterra), la CC100 misura quasi quattro metri e mezzo ed è larga poco più di due. A muoverla c'è il potentissimo V12 6.000 cc, abbinato a un cambio sequenziale a sei marce. Secondo i pochi dati diffusi da Aston Martin, la Speedster raggiunge i 100 km/h con partenza da ferma in poco più di quattro secondi e tocca i 290 km/h di velocità massima.