Atalanta-Livorno, sospetta combine: quattro i deferiti dalla Figc

Quattro giocatori e le due società sotto inchiesta del procuratore della Figc Palazzi. Le accuse sono di aver alterato i risultati della gara di andata a Livorno (1-1) e del ritorno a Bergamo (3-2 per i bergamaschi). Nel mirino i gemelli Filippini (<em>nella foto</em>), Grandoni e Bellini

Roma - Il procuratore federale Stefano Palazzi ha deferito alla commissione disciplinare nazionale quattro giocatori all’epoca tesserati con il Livorno e uno con l’Atalanta, oltre alle due società stesse. L’accusa più grave è quella di "avere alterato lo svolgimento e il risultato" delle gara Livorno-Atalanta (1-1) del 23 dicembre 2007 ed Atalanta-Livorno (3-2) del 4 maggio 2008. Lo ha reso noto la Figc con un comunicato ufficiale. I giocatori coinvolti sono David Balleri, Emanuele Filippini, Antonio Filippini, Alessandro Grandoni per gli amaranto, e di Gian Paolo Bellini per i nerazzurri.