«Atel, si decide entro l’estate»

da Milano

«La Commissione delle banche si esprimerà molto presto sul secondo ricorso. Subito dopo prenderemo una decisione, entro l'estate di sicuro» ha affermato ieri Giuliano Zuccoli, presidente e ad di Aem Milano e presidente di Edison, in relazione al dossier Atel, l'operatore energetico svizzero di cui Aem ha in portafoglio il 5% con l'obiettivo di raggiungere il 20% del capitale. La Commissione federale delle banche (Cfb) di Berna aveva accolto a maggio parte delle critiche avanzate da Aem Milano su alcuni contenuti dell'operazione di fusione Atel-Motor Columbus, rinviata di sei mesi rispetto al progetto originale. Non è detto però che la decisione della Corte sarà favorevole. Zuccoli ha anche commentato positivamente il processo di aggregazione delle utilities italiane («brillante quella tra Genova e Torino»), ma ha aggiunto che in questo momento Aem non ha nessuna trattativa in corso: «Il fatto che le utilities italiane debbono associarsi per aumentare le dimensioni lo diciamo da sempre. Il problema è di concretizzarli» ha affermato.