Atelier Castagna e il sogno si avvera

da Milano

Automobili da sogno? A volte non è un semplice modo di dire. Di sicuro, non le è per Gioacchino Acampora, l’uomo che tredici anni fa ha riportato in vita la storica Carrozzeria Castagna di Milano. Con l’ambizione di ridare lustro al marchio che, nella febbrile ricerca automobilistica d’inizio Novecento, «vestiva» le prime autovetture a motore, per poi raggiungere fama planetaria negli anni ’30. Ai suoi clienti, gente senza problemi di budget e mossa da una ricerca esasperata dell’esclusività, Acampora offre oggi l’opportunità di trasformare in realtà i propri desideri motoristici più personali, realizzando su misura autentiche fuoriserie. Un termine, quest'ultimo, sul quale lo stesso Acampora tiene a fare chiarezza: «Spesso si parla di fuoriserie come sinonimo di semplici auto di lusso - spiega - oppure le si confonde con le concept-car. Noi, invece, partiamo da chassis e motorizzazioni concordate con il cliente per dare vita a vetture inedite. Pezzi unici che però, contrariamente ai tradizionali prototipi, vengono omologati e sono pronti a essere usati su strada».
Certo, chi varca il portone dell’atelier Castagna (al 90% stranieri, soprattutto francesi, olandesi e svizzeri) sa bene che i sogni costano. Quanto? Dipende dal tipo d'elaborazione richiesto: nel caso del light tuning, che si concentra sulla rivisitazione degli interni, è possibile appagare il proprio desiderio d’unicità anche con 15mila euro. Per il coachbuilding, che interviene sui volumi per creare carrozzerie con forme originali, si arriva a esborsi nell’ordine del centinaio di migliaia di euro.
Se invece si vuole entrare nell’universo delle fuoriserie dalla porta principale dell’one-off, l’evoluzione estrema della personalizzazione che ripensa l’automobile da cima a fondo, i prezzi partono da un milione di euro circa. «E anche i tempi di consegna variano - aggiunge Acampora -: mentre per un light tuning bastano un paio di mesi, per una one-off occorre almeno un anno». Tra i modelli che nell'ultimo decennio hanno dato notorietà alla Carrozzeria Castagna, spiccano le Mini fuoriserie, concepite in tutte le fogge possibili: allungata, rialzata tipo pick-up, con quattro ruote motrici o berlina con le porte che si aprono a libro, come su una Appia. Ma in rampa di lancio, oggi, ci sono anche elaborazioni basate sulla nuova Fiat 500. «Riceviamo parecchie richieste da parte d’innamorati della piccola Fiat - conferma Acampora - e speriamo di farne il nuovo “biglietto da visita” per chi si accosta al mondo Castagna». Un mondo che, intanto, ha toccato il vertice della sportività con la Aznom One-Off su base Corvette FIA GT: un bolide da 820 cavalli e oltre 370 km/h, in grado di passare da 0 a 100 km/h in meno di 3”. E realizzato grazie al coinvolgimento di partner tecnici di primo piano come Pirelli, A e Z, Samsung, Sparco, Alcantara e Brembo, che ha messo a punto un nuovo sistema frenante destinato a debuttare sulle autovetture da corsa solo l’anno prossimo.