Gli Atlanti restano ma ridimensiona il business editoriale

Il gruppo editoriale De Agostini vuole mantenere la leadership nel settore della cartografia tradizionale, ovvero gli atlanti, ma la crisi sta colpendo particolarmente proprio quello specifico comparto. Lo ribadisce, in una lettera, il presidente Pietro Boroli, commentando la denuncia dei sindacati dopo l’annuncio di 237 esuberi di cui 147 a Novara. «La crisi - precisa Boroli - è di alcune aree di business. Il declino è particolarmente evidente in due dei nostri settori: le grandi opere e la cartografia ma non ha risparmiato nemmeno il collezionabile, il direct marketing e le iniziative speciali. La conseguenza è la necessità di un ridimensionamento in particolare della cartografia stradale e geografica che perde da molti anni cifre importanti».