Gli atleti vincono il match con la pioggia

Ma il maltempo blocca il lancio dei parà in Duomo

Stefania Malacrida

«Olimpiadi in piazza». È partita ieri la manifestazione del Csi che ha visto anche la consegna della Coppa Milano ai migliori atleti dei sodalizi cittadini. In realtà un match contro il maltempo. Ma nella due giorni sportiva inaugurata ieri, organizzata in collaborazione con 11 enti sportivi della città c’è stato posto per tutti. Cinque le piazze di Milano trasformate in campi sportivi. Tra queste, grande affluenza di gente in piazza Cordusio con il minigolf dei bimbi e le gare di arti marziali in mattinata. E ottimi risultati anche in piazza San Babila, sotto al palco di fitness e danza latino americana. Pienone poi al tappeto della scherma di piazza San Carlo. Errore tattico invece all’Arco della Pace, dove il campo da calcio era pronto solo alle tre del pomeriggio. Proprio quando è iniziato il diluvio.
Si rischia il flop, le piazze si svuotano. Ma verso sera, quando la pioggia perde forza, i milanesi tornano all’attacco. Quasi 5mila i partecipanti amatoriali più i 6mila atleti delle associazioni. Tanti i presenti anche in Duomo, per la consegna della Coppa, vinta dalla zona Tre per aver totalizzato il maggior numero di campioni. Un successo, dunque, nonostante il maltempo. Le nuvole basse però hanno avuto la meglio sull’evento più spettacolare: i paracadutisti della Folgore, di ritorno dall’Irak, avrebbero dovuto lanciarsi su piazza Duomo e atterrare tra la folla. Invece, tutto annullato. Ai parà non resta che dirigersi verso Palazzo Marino per ricevere la medaglia d’oro al merito, con incisa l’effigie del Comune.
Varcata la soglia i paracadutisti si mettono sull’attenti. Arrivano le istituzioni, incarnate dal vice sindaco Riccardo De Corato. Saluto militare. «Parà...» dice uno, «Folgore!» tutta la squadra. Per tre volte, in un grido di battaglia a voce piena, moltiplicato per cinquanta uomini, ripetuto ogni volta che compariva il vice sindaco. «Comodi, comodi» dice De Corato. Niente da fare. Ogni suo passo è un «Folgore!». E come dar loro torto? Anche senza il volo su Milano, così uniti in quel motto d’intesa, sono uno spettacolo.
E lo show continua anche oggi, seconda e ultima giornata della kermesse sportiva. L’appuntamento è dalle 10 alle 19 in piazza Duomo, Cordusio, San Babila, San Carlo e all’Arco della Pace.