Atmosfera da gangster

Apre il «Noodless», in corso A. Podestà. Domani sera 7 ottobre gran galà d’apertura con tutta la città che conta invitata al brindisi d’avvio. Loana e Maurizio Beltrame, dopo il successo dell’esordio, esattamente un anno fa, hanno riveduto e «corretto» anche lo scenario del locale, dandogli sempre di più l’atmosfera cara agli anni Venti, quelli di «C’era una volta in America...». Loana se è fatta mandare dall’America antichi quadri e vecchie stampe d’epoca dalla nonna e le ha appesa alle pareti, tutte rese sempre più soft e in clima tanto caro a Sergio Leone e a Robert De Niro colui che nel film si chiama appunto «Noodless», spaghetto...
Il locale da quest’anno è aperto dalle prime ore della mattina: cappuccini e brioches per chi si avvia al lavoro, poi lo «stacco» del mezzogiorno, l’ora dell’aperitivo e quindi la sera e la notte con drink, ristorantino con menu ristretti ma molto curati e quindi la musica, i protagonisti dello spettacolo, le belle donne, insomma un po’ di vita per rianimare questa città davvero pigrissima.
Non mancherà la mitica sedia da barbiere dove, in quell’America, venivano fatti fuori gangsters e poliziotti: qui si faranno fuori solo ottimi drink e straordinari brioches...