Per attaccare la Gelmini cartelli giganti al collo dei bimbi

Che a scuola e in piazza monti la protesta per la riforma del governo era prevedibile. Meno che si utilizzino pure i bambini che a scuola non ci vanno ancora. Eppure è accaduto. Nella rossa Emilia, a Bologna e a Ravenna in particolare, come dimostra la foto a fianco. Inaugurazione dell’istituto Lama sud: appesi al collo di alcuni bambini cartelli più grandi di loro contro il ministro Gelmini. «Troviamo vergognosa e inaccettabile la strumentalizzazione di bambini usati per contestare un progetto di riforma del governo», hanno protestato i vertici del Pdl. I quali hanno espresso solidarietà anche al vescovo della città, Giuseppe Verucchi, che durante la benedizione ha ricevuto contestazioni dai manifestanti.