Attaccati istituto islamico e sede Pdci-Prc

Danni lievi, fortunatamente, per i due principi d’incendio che l’altra notte verso le 2 sono stati appiccati alle sedi da Rifondazione Comunista e dei Comunisti Italiani e della comunità religiosa islamica «Co.re.is».
Alle 2.15 circa gli agenti di una volante della polizia, allertati dagli abitanti dello stabile, hanno spento le fiamme intorno alla porta d’ingresso dello storico circolo ex Pci in via Solari 40, dove hanno poi ritrovato una tanica da 25 litri di liquido infiammabile e un innesco bruciato.
Il secondo attentato era diretto invece contro la sede dell’istituto islamico «Co.re.is» di via Meda 9. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, una bottiglia di plastica piena di benzina, è stata lanciata sempre intorno alle 2 contro una finestra del seminterrato della sede della comunità che si affaccia sulla strada. Il vetro della finestra è stato infranto ma le fiamme si sono spente subito, senza di fatto provocare danni rilevanti.
Sull’attentato contro la sede di via Solari, la federazione di Milano del Prc parla di «ennesima provocazione che si inserisce nella recente serie di aggressioni personali e provocazioni contro rappresentanti di forze politiche di sinistra, personalità della cultura e movimenti». «Per questo crediamo che fatti come quello di oggi non vadano sottovalutati».