Attacco all’Onu in Libano: 6 soldati uccisi

Sei soldati morti (3 spagnoli e 3 colombiani) e due feriti: è il bilancio del primo attentato in Libano compiuto contro il contingente Unifil. L’attacco ha avuto per teatro la zona delle sorgenti di Dardara, nella vallata tra le cittadine di Qlayat e Khyam, dove - secondo le fonti di sicurezza libanesi - un kamikaze a bordo di un’auto si è fatto esplodere al passaggio di un mezzo blindato. Nel sud del Paese opera anche il contingente italiano. Hezbollah ha subito condannato l’attentato: «Un’azione sospetta che danneggia il nostro popolo».