Attacco chimico? A Oslo postini ustionati da una lettera per l’ambasciata israeliana

Lo spettro di un attentato con agenti chimici scuote la Norvegia: due postini sono stati ricoverati in ospedale in isolamento dopo essersi ustionati le mani per aver toccato una busta indirizzata all’ambasciata israeliana a Oslo. Lo ha riferito la polizia norvegese, sottolineando che i due stanno meglio, ma sono ancora ricoverati in attesa che vengano chiarite le cause dell’ustione. La lettera è stata isolata in una busta di plastica e inviata agli esperti per essere analizzata. «Mi auguro che stiano meglio», ha affermato l’ambasciatore israeliano a Oslo al quotidiano norvegese Afterposten, rifiutandosi tuttavia di commentare «prima che la polizia concluda le indagini». L’episodio è avvenuto venerdì pomeriggio, quando i due postini stavano smistando la corrispondenza. Dopo essere entrati in contatto con la busta, hanno avvertito un forte prurito sulla mani e agli occhi. «La lettera sarà esaminata tra le altre cose anche per pericoli batteriologici», ha affermato ad Afterposten il capo della polizia di Oslo. L’analisi della busta dovrebbe essere completata entro domani o martedì.