Un attacco e una difesa da record

Diciannove convocati per il Genoa, ventuno quelli del Napoli. Anche le ultime sgambate prima del match promozione, si sono esaurite da entrambo le parti senza sorprese.
Tra i rossoblù come era previsto non ha recuperato Christian Stellini che si aggiunge agli indisponibili Criscito e Gasparetto. Il tecnico Giampiero Gasperini in difesa non ha alternative e schiera Masiello al fianco di De Rosa e Bega che hanno superato i loro piccoli problemi fisici. A centrocampo scontato l’utilizzo di Rossi e Fabiano sulle fasce laterali così come l’impiego in regia di Milanetto. L’unico dubbio riguarda il ballottaggio tra Coppola e Juric con il primo in vantaggio. In avanti Greco tornerà in campo da titolare con Leon e Di Vaio. Adailton partirà della panchina. E la sfida si giocherà proprio tra l’attacco del Grifone che ha fin qui segnato 68 gol e la difesa del Napoli che è la meno battuta del campionato, Juve a parte.
Al Genoa bocche cucite e così le uniche indicazioni arrivano dal sito ufficiale rossoblù che nella home page parla di una squadra caricatissima per la sfida finale. Nel Napoli Maldonado non ha recuperato per cui Reja in difesa ha scelto Savini con Domizzi e Cannavaro. Le punte azzurre dovrebbero essere Calaiò e Sosa, con Pià e Bucchi in panchina. Sempre che Reja nei suoi silenzi non abbia fatto peretattica.
Arbitrerà il Fiorentino Rocchi con cui il Genoa non è stato fortunato quest’anno: due partite, due sconfitte a Bologna e a Piacenza e sempre per 3-1.
Ma stavolta il Genoa gioca in casa.