Attentati, Genova blinda le stazioni

Diego Pistacchi

Paura, commozione, cordoglio. E anche qualche parola al vento. Genova non è poi così distante da Londra, non solo per tradizioni storiche. E Genova vive il «day after» dei terribili attentati come una città che si sente nuovamente nel mirino. Una sensazione che dai giorni del G8 è sempre pronta a riaffiorare tra i cittadini, ma anche tra chi deve vigilare sulla loro sicurezza. Ed è anche per questo che ieri il prefetto Giuseppe Romano ha dato disposizioni per alzare il livello di guardia. Per «blindare» i cosiddetti «obiettivi sensibili», i luoghi che più facilmente potrebbero diventare un bersaglio dei terroristi. Il comitato per l’ordine (...)