Attentato in Afghanistan: morti 4 soldati Usa e 3 civili

Nuovo attacco contro le forze internazionali a Kapisa, provincia orientale del Paese. Mezzo militare dell'Isaf saltato su una mina vicino a Bagram

Kabul - Quattro soldati americani e tre civili afghani sono rimasti uccisi in un attentato contro le forze internazionali compiuto in Kapisa, provincia orientale dell’Afghanistan. Lo ha reso noto fonti ufficiali afghane e fonti militari dell’Onu. «C’è stato un attentato con una bomba artigianale» ha detto un portavoce dell’Isaf. Un’altra fonte delle forze militari internazionali ha riferito alla Afp, in forma anonima, che «quattro soldati americani sono rimasti uccisi quando il loro Hummer è saltato su una mina artigianale nei pressi di Bagram».

Secondo il portavoce del ministero dell’Interno afghano, Zemarai Bashary, ad esplodere al passaggio del veicolo dell’Isaf è stata un’autobomba condotta da un kamikaze. Nell’attentato sono morti anche tre civili afghani ed altri tre sono rimasti feriti. L’azione è stata rivendicata con una telefonata alla Afp da Qari Mansur, portavoce della fazione armata Hezb-e-Islami che fa capo al signore della guerra Gulbuddin Hekmatyar.