Attentato a Belpietro, indaga l'antiterrorismo

E' il procuratore aggiunto Armando Spataro, capo del pool antiterrorismo, a indagare sull'agguato di ieri sera al direttore di Maurizio Belpietro Lo hanno comunicato questa mattina i vertici della Procura milanese, a conferma della gravità che viene attribuita all'episodio<br />

Milano - E' il procuratore aggiunto Armando Spataro, capo del pool antiterrorismo, a indagare sull'agguato di ieri sera al direttore di Maurizio Belpietro Lo hanno comunicato questa mattina i vertici della Procura milanese, a conferma della gravità che viene attribuita all'episodio. Ieri sera, quando è avvenuta la sparatoria nell'abitazione milanese del giornalista, il magistrato di turno era il sostituo procuratore Paola Pirotta. Ma già stamane, sulla base delle prime informazioni, il procuratore Edmondo Bruti Liberati ha deciso di assegnare a Spataro il coordinamento delle indagini. Sarà sul tavolo di Spataro che questa mattina arriveranno i primi rapporti della Digos, e sarà Spataro a decidere quali accertamenti effettuare per cercare di dare un volto all'autore: a partire dall'analisi dei filmati delle telecamere di cui pullula la zona, dove hanno la sede numerose banche. Spataro, in quanto cordinatore del pool antiterrorismo, deciderà poi se farsi coadiuvare nelle indagini da un pm del suo dipartimento. Ma è praticamente certo che terrà per sè la conduzione dell'inchiesta, come è sempre accaduto in questi anni davanti agli episodi criminali ad alto contenuto di implicazioni politiche: da ultima, l'aggressione in piazza Duomo a Silvio Berlusconi da parte delo squilibrato Michele Tartaglia.