Attentato Eta rompe la tregua

Madrid. Primo attentato dell’Eta in Spagna dalla fine della tregua con il governo di Madrid il 5 giugno scorso: un’autobomba è esplosa ieri notte davanti a una caserma della Guardia civil a Durango, nel Paese Basco, provocando due feriti leggeri e ingenti danni materiali. Secondo la polizia il furgone conteneva tra gli 80 e 100 chili di esplosivo e poteva fare «un’autentica carneficina». Un’ora dopo un’altra vettura, probabilmente quella usata dagli attentatori per fuggire, è esplosa nella vicina cittadina di Amorebieta, senza provocare danni. L’auto, secondo fonti dell’antiterrorismo, aveva targhe portoghesi, a conferma del fatto che l’Eta ha stabilito una base in Portogallo.