Attenti ai primi sintomi: puntare sulla prevenzione

Senza un’apposita protezione i nervi restano «scoperti»

La maggior parte delle fibre nervose interne ed esterne all'encefalo è avvolta da numerosi strati di tessuto formato da un grasso (lipoproteina) definito mielina. Questi strati formano la guaina mielinica. Molto simile all'isolante che avvolge un filo elettrico, la guaina mielinica permette la conduzione degli impulsi elettrici lungo la fibra nervosa in modo veloce e preciso. Se la guaina mielinica è danneggiata i nervi non conducono correttamente gli impulsi.
Alla nascita gli strati di mielina di molti nervi son sono ancora maturi, per questo i movimenti di molti neonati sono a scatti, incoordinati e goffi. La sclerosi multipla è una malattia caratterizzata da lesione o distruzione di aree di mielina e delle fibre nervose sottostanti, a livello di occhi, encefalo e midollo spinale. Il termine sclerosi multipla si riferisce alle numerose zone di cicatrizzazione (sclerosi) formatesi dalla demielinizzazione delle fibre nervose. Nell'adulto la guaina mielinica può essere distrutta da ictus, infiammazioni, malattie immunitarie, patologie metaboliche e carenze nutrizionali come mancanza di vitamine. I sintomi variano notevolmente da paziente a paziente ed anche in base alla localizzazione delle fibre nervose danneggiate. I sintomi più comuni sono sensitivi, motori, psicologici o neurologici. Tra i primi: formicolii, dolori, pruriti, disturbi della vista, capogiri, vertigini. Tra i secondi: debolezza, difficoltà nel camminare e nel mantenere l'equilibrio, rigidità, instabilità, affaticamento.

Annunci

Altri articoli