Attenti: la rete non sostituisce la realtà

Caro Direttore, credo che in effetti FB prenda più di quanto dia, come sostiene Filippo Facci, ma nello stesso tempo, pur quindi riconoscendone tutti i limiti, credo sia anche una grande occasione di «sharing» delle idee a costo zero. Spesso mi capita di dire di FB che così come si va per strada, ognuno per i motivi suoi propri, così si accede in FB. Non intendo qui comunque farne il difensore d'ufficio, ma credo che in fondo molto dipenda, se non tutto, dal tipo di aspettativa che il fruitore di FB abbia. A condizione che non si arrivi al paradosso di pensare che FB possa sostituire la realtà tangibile, che rimane, sono d'accordo con Lei, l'unica che valga per davvero. Ciò non di meno credo che FB possa anche essere uno strumento di diffusione delle idee straordinariamente efficace nella sua democraticità, perché in FB esse valgono laconicamente per ciò che sono e senza quei filtri come l'aspetto, la voce o in generale il ruolo, di colui che le esprime, aspetti che sempre più spesso oramai, nel mondo d'oggi dove l'immagine regna sovrana, ne contaminano l'essenza. Un caro saluto.