Attore protagonista, Quarto Oggiaro

In un film la voglia di riscatto dei giovani di un quartiere difficile

Storia di riscatto sociale in un quartiere disagiato. In un film ambientato a Quarto Oggiaro e interpretato dagli abitanti di quello che storicamente e quasi per antonomasia è nel tempo diventato il quartiere «difficile» della città. Strade e palazzoni alla periferia di Milano che diventano protagonisti di «A due calci dal paradiso», l’opera prima di Fabio Martina che sarà trasmessa questa sera alle 21 da Mtv. Un’iniziativa dell’emittente che così, dichiarano i responsabili, vuole sostenere «un cinema per i giovani fatto dai giovani».
Già vincitore del premio Opera Prima al Festival Sport Movies & Tv 2006, prodotto dall’associazione culturale indipendente Circonvalla Film, «A due calci dal paradiso» è stato realizzato in digitale, a basso costo, con il contributo della Provincia di Milano e con la collaborazione di Lombardia Film Commission, Inter F.C. e Scuola del Cinema di Milano. Si avvale delle musiche di noti gruppi hip-hop della scena milanese come Casinò Royale, Club Dogo, Enmicasa, Marracash e Vacca.
I principali interpreti i questa storia di speranza di riscatto sociale sono due ragazzi di Quarto Oggiaro che sognano di diventare campioni in una squadra di serie A. «Anche nell’inferno della periferia, il paradiso - spiega il regista - può essere distante non più di due tiri a un pallone. Perché il calcio è anche mezzo di riscatto sociale e umano». Oltre ai giovani, nel film compaiono anche dirigenti di società, educatori e gente comune che si sono uniti al progetto per raccontare la vita del loro quartiere attraverso la storia di due ragazzi alle prese con il difficile compito di diventare grandi.