Attori, politici e vip alla festa per l’hotel più «in» d’Europa

È stata una raffinata cena per centinaia di invitati eccellenti a sancire il cambio di nome di uno degli alberghi più prestigiosi della capitale: il Cavalieri Rome che domina la capitale da Monte Mario e che non si chiamerà più Roma Cavalieri Hilton bensì The Waldorf=Astoria Collection, «collana» degli alberghi più esclusivi al mondo del quale il Cavalieri capitolino è il primo a fare parte. Un’operazione denominata «rebranding» (parola che potremmo tradurre con «cambio di marchio»), che porterà a un milgioramento dei già lussuosissimi servizi dell’hotel e delle eccellenti strutture, grazie a un investimento di diversi milioni. «Situato nel cuore di una delle città più importanti del mondo, per decenni il Rome Cavalieri è stato sinonimo di eleganza e di lusso - ha detto Wolfgang M. Neumann, presidente di Hilton Hotels Europe -. Questo magnifico hotel, unico nel suo genere, non poteva quindi non entrare a far parte della Waldorf=Astoria Collection e, in quanto nostra prima struttura in Europa, continuerà a rappresentare il modello di riferimento per gli hotel di lusso in quest’area».
E a festeggiare la nuova vita di un albergo che in 45 anni ha ospitato attrici, attori, rockstar, capi di Stato, industriali e i più importanti personaggi del mondo c’era lunedì sera tutta la Roma che conta in un grande salone allestito con sfarzosa eleganza e colori «gelidi». A partire dal sindaco Gianni Alemanno, che con la moglie Isabella Rauti - tra loro la bella Maria Grazia Cucinotta - ha gustato dall’inizio alla fine la cena cucinata da quattro chef della catena Waldorf Astoria, tra i quali il grande Heinz Beck, che ha deliziato i presenti con un dessert alla frutta. Osannatissimo lo chef bavarese che lavora al rooftop dell’albergo romano, l’unico in Italia a poter vantare uno chef con le «tre stelle» Michelin.
Oltre al sindaco si notavano gli attori Lino Banfi, Luisa Ranieri, Max Tortora, e poi Tony Renis, l’eurodeputata Elisabetta Gardini, l’ex presidente del XIX municipio e ora consigliere comunale del Pdl Marco Visconti. Tutti a fine cena hanno preso la sedia e si sono spostati verso il palco per seguire l’esibizione della sempre splendida Patty Pravo, in spolverino e pantaloni di pelle neri, che ha eseguito i suoi più noti successi.
Il Rome Cavalieri ha 370 stanze, tra le quali 25 suite tra gli 80 e i 450 metri quadri, tutte arredate con mobili di gran pregio e quadri di artisti celebri. Le suite Penthouse e Planetarium sono tra le camere d’hotel più lussuose d’Italia. L’hotel vanta anche una ricca collezione d’arte e nella hall sono esposte tele di Tiepolo. Tra le perle dell’albergo, il ristorante La pergola, la Spa di 2500 mq, un centro congressuale tra i più grandi e funzionali d’Europa. Oltre al Rome Cavalieri, The Waldorf=Astoria Collection dispone di altre cinque strutture: quattro negli Stati Uniti (il leggendario Waldorf=Astoria di New York, l’Arizona Biltmore Resort & Spa a Phoenix, il Grand Wailea Resort Hotel & Spa a Maui, nelle Hawaii, la Quinta Resort & Club nella California meridionale) e il Quasr Al Sharq o «Palazzo d’Oriente» a Jeddah, in Arabia Saudita.