Aumentano i ricavi e gli utili

Wind

Wind, gruppo tlc che fa capo all’azionista di Orascom Naguib Sawiris ed è partecipato da Enel, ha chiuso il terzo trimestre con ricavi a 1,270 miliardi di euro in rialzo del 5,6% e con utili netti di 37 milioni che si confrontano con un rosso di 37 milioni del trimestre di confronto. Nel periodo progredisce anche l’Ebitda a 464 milioni (+18,6%). Complessivamente i debiti finanziari netti di Wind sono al 30 settembre 6,7 miliardi, in leggero calo sia su giugno che su un anno fa, mentre l’indebitamento consolidato di Wind Acquisition Finance, che entro fine 2006 sarà fusa in Wind, cala a 7,1 miliardi (-231 milioni da giugno). Per quanto riguarda le utenze, i clienti mobili si attestano a 14,5 milioni (+9%) con Arpu (ricavo medio) in lieve rialzo a 19,7 euro da 19,1. La clientela dei servizi in banda larga sale del 28% a 711mila utenti. Per il fisso ad accesso diretto (unbundling ) si sale a 773mila unità (+47%).