Aumentano i ricavi nella telefonia mobile

Il consiglio di amministrazione di Wind, società di telefonia fissa e mobile ceduta da Enel alla cordata guidata dal finanziere egiziano Naguib Sawiris, ha approvato il bilancio semestrale che vede un Ebitda, ossia il margine lordo, pari a 690 milioni di euro in crescita del 19% rispetto all’analogo periodo del 2004. In aumento anche il free cash flow positivo per 352 milioni di euro con una crescita pari al 245% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. I clienti mobili di Wind sono ora più di 13 milioni (da gennaio più 11%). In crescita anche l’Arpu, ossia il ricavo medio per cliente passato da 18,5 a 20 euro anche se inferiore a quello di altri operatori. Nella banda larga gli utenti sono adesso 500mila con un incremento del 34% rispetto al mese di gennaio. Oggi è previsto l’ok dell’Antitrust per la cessione della società a Sawiris.