«Aumenti ridicoli, la buvette va chiusa»

«Io porto pane e salame», «Io i termos di caffè». Reagiscono così i consiglieri di Palazzo Marino alla bizzarra ipotesi di chiudere la buvette. Il capogruppo del Pdl Giulio Gallera lancia la provocazione: «Chiudiamo il bar per evitare demagogie» in risposta al grillino Mattia Calise che ha considerato come una vittoria personale l’aumento dei prezzi di bevande e buffet serali. Ma alla fine non se ne fa niente e il bar continuerà a servire spremute e caffè con i mini aumenti. E facendo un giro nelle buvette di Provincia e Regione Lombardia, si scopre che a Palazzo Marino, i prezzi sono i più bassi, nonostante gli aumenti sul listino.