«Aumentiamo i fondi per lo spettacolo»

Portare avanti già da quest'anno le riforme di cinema e spettacolo dal vivo e riportare nel 2009 il Fondo Unico per lo Spettacolo (Fus) sopra ai livelli del 2001. Sono gli obiettivi fissati dal ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli, che ieri a Roma ha presieduto la riunione annuale del «Comitato per i problemi dello spettacolo».
Nella riunione, informa una nota del ministero, il Comitato «dopo aver espresso all unanimità parere favorevole alle assegnazioni del Fondo unico per lo spettacolo (Fus) nei vari settori di attività (cinema, teatro, musica, danza, circhi), ha manifestato al ministro il più vivo apprezzamento per l'azione politica del Governo e per l'attenzione dimostrata con l'aumento delle risorse finanziarie che è pari al 17% rispetto a quelle del 2006».
Rutelli ha ricordato che «c'è ancora molto da fare per riportare la cultura fra le azioni prioritarie del Governo, aumentando la spesa statale che oggi è ancora troppo bassa. L'obiettivo - ha detto il ministro - è riportare nel 2009 il Fus sopra i livelli del 2001 e, già nel 2007, portare avanti le due riforme strategiche del cinema e dello spettacolo dal vivo».