Aumento dei taxi, ora Veltroni ha fretta: «Più auto su strada»

«Aiutateci a stilare un elenco delle farmacie chiuse per sciopero e poi boicottatele, servendovi solo presso quelle comunali». Questo l’invito che il Codacons ha rivolto ai cittadini, fornendo anche un numero di telefono e un’email per raccogliere le segnalazioni. «Provvederemo a denunciarle per interruzione di pubblico servizio - ha spiegato Carlo Rienzi, presidente dell’associazione per la tutela dei diritti dei consumatori - e chiederemo nei confronti dei responsabili il ritiro della licenza. Questo sciopero vuole proteggere assurdi privilegi». Dalle parole si è passati ai fatti: ieri mattina in Piazza Santi Apostoli sono stati organizzati un presidio e un volantinaggio a favore della liberalizzazione delle professioni prevista dal decreto Bersani. Tra i gruppi presenti c’erano «Codici», «Cittadinanza attiva» e «Adiconsum».