In aumento gli scambi

Giornata di aggiustamento degli indici a Piazza Affari, che ha visto lo S&P/Mib in rafforzamento dello 0,08%, al contrario dell’AllStars che lima dello 0,06%. L’aumento nel volume degli scambi, a 4,3 miliardi di euro, conferma la necessità di chiudere alcune posizioni, in vista della preparazione dei consuntivi del 2006. L’unico motivo di interesse è stata la fusione Intesa-S.Paolo, che ha visto i due titoli crescere rispettivamente del 4,6 e dell’1,5%, sulla scia dei progressi già realizzati nei giorni precedenti. Nelle popolari realizzate le Milano (meno 0,3%). Una qualche attenzione è stata posta ai titoli delle scommesse, dopo l’esito della gara per le concessioni: Snai è cresciuta del 2,6% e Lottomatica dell’1,2%. Sempre in altalena le Alitalia, sopra quota un euro, in rialzo di quasi il 6% dopo la pubblicazione del bando di gara per l’acquisizione del controllo della compagnia. Scarso l’interesse per le altre blue chip, mentre tra i titoli minori da registrare le performance di Retelit (più 8,8%) e Finarte (più 7%), dopo le precisazioni, richieste dalla Consob, sulla quota di indebitamento della società. Nelle utility sempre sotto tiro Aem e Asm Brescia, che guadagnano un altro 1 per cento.