Australia, i giovani disoccupati saranno obbligati a studiare

Piano del governo laburista: ai disoccupati sotto i 25 anni sarà negato il sussidio se non continueranno gli studi o non frequenteranno
corsi di formazione

Sidney - Un piano nazionale per garantire che tutti i giovani disoccupati continuino gli studi o ricevano addestramento professionale, in vista del crollo dell'occupazione con la crisi economica, e impedire che si crei una generazione di disoccupati cronici. E' il programma del governo laburista australiano, concordato con i premier dei sei stati della federazione, nella loro riunione annuale oggi a Hobart.

Secondo il piano, ai disoccupati sotto i 25 anni sarà negato il sussidio di disoccupazione se non continueranno gli studi, o non frequenteranno corsi di formazione. Il governo federale offrirà agli stati fondi per un totale di 50 milioni di euro, per le scuole che aumenteranno fino al 90% il tasso di trattenimento degli alunni nell'ultimo anno delle superiori. "Non possiamo permettere che giovani rimasti senza lavoro a causa della recessione non facciano nulla. Dobbiamo preparare ora gli operai specializzati e i professionisti di domani, per quando decollerà la ripresa economica", ha detto il premier Kevin Rudd nell'annunciare il piano. Secondo le ultime previsioni del Fmi, la disoccupazione in Australia balzerà dall'attuale 5,7% fino al 7,8% entro il 2010.